sabato 29 marzo 2014

Spaghetti al ragù di carote


Questa ricetta nasce da una collaborazione,  che voi scoprirete più avanti,  con un gruppo di Facebook in cui si dimostra cosa mangiano i vegani.
E non è la classica erba, ma piatti leggeri e gustosi. Proprio come quello in foto.

E adesso... ve lo insegno:

Stufare in una padella, e in poca acqua (direi circa tre mestoli piccoli), una carota e mezzo cipollotto, a cui avete tolto la parte esterna, quella dura (di solito si usa solo la parte bianca, ma lasciate attaccata anche un poco di parte verde) tagliati a dadini. Fate cuocere a fuoco basso finché le verdure non si saranno ammorbidite.

Nel frattempo, cuocete gli spaghetti come al solito.

Appena carote e cipollotto sono diventati morbidi, spegnete il fuoco e frullateli con olio, sale, peperoncino in polvere (qui abbondate, ma non troppo!) e prezzemolo fresco,  fino ad ottenere una salsa omogenea (non vi preoccupate se rimane qualche pezzo intero delle carote;  al massimo diventa più buona! )
A salsa fatta,  scolate la pasta e conditela con questo sughetto arancione aggiungendo, se necessario, un po' d'acqua di cottura della stessa.

Ed ora... servite!

Un piatto che sembra fatto con niente, ma con un grande sapore!

lunedì 24 marzo 2014

Voglia di MasterChef!

Oggi presenterò un piatto davvero particolare, ma sempre vegan, ai miei "giudici" e lettori.



Strano, vero?

Ed ora iniziamo:

Prima di tutto tagliare a rondelle una confezione di wurstel di tofu e, dopo, rosolarli a fuoco medio in una padella antiaderente con olio e sale per circa sette minuti.
Mettere da parte una volta pronti, cercando di mantenerli in caldo.


Adesso pulire la padella passando al suo interno un tovagliolo di carta assorbente.

Pulire e tagliare la mela a dadini e rosolarla senza niente e per pochi minuti; devono spezzarsi, ma restare ancora croccanti. Salare, spolverizzare con timo fresco e spegnere il fuoco.

Impiattare il tutto come nella figura e servire in tavola.

Ecco qui! Anche ai vegan basta poco per sentirsi a MasterChef!

mercoledì 12 marzo 2014

Insalata con mela e feta


Oggi ho una grande voglia di proporvi questo piatto semplice, veloce e fresco; e non è necessario accendere qualcosa!

Quindi... iniziamo:

Mettere in un'insalatiera una mela (lavatela per bene;  non serve togliere la buccia) tagliata a dadini e spruzzate con poco succo di limone, due mezzi pezzi di feta greca, olio, sale, pepe nero macinato al momento e foglie di menta fresca spezzettata (io adoro tagliarla con le forbici da cucina).
Mescolate bene, unite un filo di aceto balsamico e servite.

Non serve mescolare una seconda volta;  accadrà direttamente nel piatto mentre la gustate!