venerdì 25 ottobre 2013

Ramen vegano all'euroamericana


Dopo aver visto il Ramen originale sia nei cartoni di Naruto o di Dragon Ball e, dal vero, in determinati eventi ludici presenti qui in Sicilia,  ho deciso di creare una mia versione leggermente rivisitata.

Iniziamo:

Come prima cosa ammollare, in poca acqua e per dieci minuti,  una manciata di mirtilli secchi.
Ora tagliare un quarto di cavolo verza a fettine sottili ( quasi a julienne) e cuocerlo, sempre per circa dieci minuti e a fuoco basso, in una padella con olio, pezzetti di zenzero fresco e i mirtilli scolati dall'acqua di ammollo.
Nel frattempo,  fate cuocere gli spaghetti come al solito.

Appena i minuti sono passati,  aggiungere la salsa di soia,  mescolare il tutto per poco tempo e a fuoco vivace e, poi, spegnere.

Scolare la pasta,  condirla con la salsa appena fatta e servire.


Ho solo due ultime cose da dire riguardo a questo piatto: potrebbe non piacere a tutti ed unpproblema lo si ha con il condimento.  Finisce sotto la pasta stessa!

venerdì 11 ottobre 2013

Coppa Settembrina


La fonte di questa ricetta è molto particolare: arriva da un libro fantasy scritto a quattro mani (che ancora non esiste).
E visto che è la stagione dei kaki, ve la svelo in anteprima.

Tagliare a metà un diospero a testa, togliere la polpa e versarla in una coppa abbastanza grande. Dopo aggiungere un cucchiaino di fruttosio (chi vuole può sostituirlo con lo zucchero;  ne basta poco) e mescolare bene. Ed ecco fatto il primo strato!
Per fare il secondo serve solo poggiare, molto delicatamente e sopra al primo, dello yogurt magro. Alla fine,  spolverare con abbondante,  ma non troppo,  cannella in polvere.
Se piace, decorare con un biscotto secco (il mio è senza zucchero), servire e gustare!

Se non la mangiate subito,  si può tranquillamente conservare in frigo per poi usarlo come goloso e leggero dessert di fine pranzo o cena.


Con questa ricetta partecipo al contest  "Dolci al cucchiaio" di Simo's Cooking e di La Drogheria.