sabato 21 settembre 2013

Pasta in rosa


Sbucciare una mela, tagliarla a pezzi; prendere la metà di un carnoso peperone rosso o giallo (consiglio il primo), poi togliere semi e filamenti,  tagliarlo a pezzi e unirlo alla mela.
Frullare il tutto con qualche goccia di succo di limone,  un cucchiaio di capperi dissalati e olio quanto basta per ottenere un composto denso, ma ancora liquido.
Versare la salsa in un pentolino e farla scaldare per qualche minuto in modo da addensarla facendo evaporare un po' della sua acqua.
Spolverare con cinque foglie di basilico fresco spezzettato ( nove se piccolo), mescolare bene e spegnere il fuoco.

Nel frattempo avrete fatto cuocere 200 gr. di pasta corta.
Quando è cotta, scolatela,  conditela con la salsa appena fatta e fatela riposare per un minuto; quindi servire senza preoccuparsi se avanza. È buona anche fredda.

giovedì 5 settembre 2013

Patate in salsa francese


Stavolta il mio blog vuole insegnarvi un nuovo contorno. E con uno dei miei ingredienti preferiti.

Preparazione:

Prima di tutto,  cuocere a vapore le patate (io le avevo già pronte e in frigo) e mantenerle al caldo.
Nel frattempo, mescolare un vasetto di yogurt greco con semi di senape e peperoncino in polvere. Conservare la salsa in frigo una volta pronta.

Quando le patate sono cotte (saranno morbide e calde), servirle accompagnando con la salsa a parte. E magari presentando il tutto come nella foto qui sopra.

Ed ecco una ricetta veloce,  facile e gustosa! Utile anche come salva cena!

lunedì 2 settembre 2013

Finta pizza margherita



Con questo post ho intenzione di imitare Benedetta Parodi, creando una mia pizza.
E così ho preso gli ingredienti e mi sono messo all'opera.

Preparazione:

Cuocere in forno la base per pizza già pronta (la mia è di farro; sempre per motivi di intolleranze) e,  prima della fine della cottura della pasta, estrarla fuori dal forno e spalmarvi
sopra un bel po' di marmellata di fragole ( il rosso sembrerà pomodoro).
Infornare di nuovo e completare la cottura.
Eseguita questa operazione,  toglierla dal forno per la seconda volta e poggiarvi sopra pezzetti di cioccolato bianco (la falsa mozzarella).
Reinfornare a fuoco basso,  fino a quando il cioccolato si sarà leggermente fuso.
Toglierla dal forno per l'ultima volta e servirla tiepida o fredda.

Questa finta margherita è una pizza che si conserva in frigo, come tutte le altre pizze dolci; l'importante è ricordarsi di levarla quindici minuti prima di servirla.

Un'ultima cosa: le fette sono come le ciliegie.  Una tira l'altra!


Con questa ricetta partecipo al "contest Copie ma buone '13"  di cucinaamoremio.